Quali serramenti scegliere per la tua casa?

Scegliere i serramenti è diventato un incubo? Ti sembrano tutti uguali? Ecco qualche consiglio per trovare la soluzione migliore per valorizzare la tua casa.

Se hai aperto questa pagina è perché non sai come scegliere i serramenti giusti per la tua casa.

Qual è il materiale migliore?

Quale vetro installare per avere più sicurezza?

Ho deciso di scrivere questa mini guida per aiutarti a scegliere consapevolmente i tuoi nuovi serramenti ed eliminare i tuoi più grandi dubbi.

Se stai cercando finestre economiche chiudi subito questa pagina e non leggere più il mio blog.

La maggior parte dei venditori propone sempre il prodotto che conviene di più in termini di prezzo, una cosa che mai farò con i miei clienti.

Io lavoro per trovare le soluzioni più appropriate per soddisfare tutte le esigenze.

Sai che cosa mi chiedono tutti i clienti che entrano nel mio showroom a Ivrea (TO)?

“Mauro, qual è il miglior materiale e quali sono i migliori serramenti?”

Questa è una domanda che rimarrà per sempre senza risposta.

Non esiste la finestra migliore.

Una finestra in legno non è migliore di una finestra in PVC o in alluminio.

È come chiedere in concessionaria quale sia la macchina migliore. Dipende dall’utilizzo che ne devi fare: se viaggi molto su strade sterrate la tua scelta non potrà che ricadere su un fuoristrada, ma per andare in pista è sicuramente meglio una macchina sportiva.

Stessa cosa vale per le finestre.

Se devi scegliere nuovi serramenti, non partire dal materiale, ma concentrati sulle tue esigenze e sui risultati che intendi raggiungere. Questo è il miglior modo per fare la scelta giusta!

Ma soprattutto non affidarti al venditore che consiglia lo stesso materiale a tutti e non copiare l’amico, perché sicuramente avrà esigenze diverse dalle tue.

Fidati solo di chi analizza a fondo il tuo caso specifico e non ti propone “la migliore finestra”, perché non esiste.

Che tipo di serramenti scegliere? Valutiamo i pro e i contro dei diversi materiali

Come scegliere i serramenti giusti per la tua casa?

È difficile rispondere esaustivamente a questa domanda in poche righe, ma posso dirti che è di fondamentale importanza valutare la posizione della tua casa, le dimensioni e l’esposizione delle finestre, la destinazione d’uso e molte altre variabili.

Chiarito questo concetto, passiamo alla descrizione dei principali materiali, così da avere una buona base di partenza e capire quale potrebbe essere quello che potrebbe soddisfare le tue esigenze.

Scegliere serramenti in PVC:

Il PVC è un materiale derivato dal petrolio e dal cloruro di sodio, ignifugo e riciclabile.

Tutti i nostri serramenti in PVC sono prodotti con profili Weka e trasformato dalla Oknoplast azienda leader in tutta europa sulla produzione di serramenti in pvc, produttore attento sia al risparmio energetico che all’ecosostenibilità.

Consiglio il PVC se sei alla ricerca di serramenti prestazionali a bassa manutenzione e economici.

Lo consiglio se hai un abitazione dove per vari motivi devi contenere i costi ma non vuoi sacrificare le prestazioni e non vuoi prenderti cura del serramento.

Se ti rivedi in questa casistica per te potrebbe essere un candidato giusto.

“Quindi, il serramento migliore esiste?”

Aspetta. Non arrivare a conclusioni affrettate.

Per contro è un materiale a cui poco puoi fare nel caso dovesse iniziare ad avere problemi o debba essere ripristinato per cause esterne; mentre un serramento in legno o in alluminio lo si può riverniciare dopo un abrasione o un tentativo di effrazione con un serramento in pvc si è costretti a sostituire tutto il pezzo danneggiato.


angolo finestra in pvc.

Ricapitolando:

  • ottimo isolamento termico;
  • buona resa estetica;
  • rapporto qualità prezzo ottimo;
  • durata nel tempo buona;
  • prodotto impossibile da ripristinare in caso di rotture da scasso o accidentali;
  • strutturalmente non adatto a grandi aperture;
  • maggiori ingombri per la struttura perimetrale e di conseguenza meno superficie vetrata disponibile.

Scegliere serramenti in legno:

Materiale nobile, ecosostenibile e da sempre imitato. L’eleganza del legno è inarrivabile, unica.

L’unica pecca è che nel tempo ha bisogno di un minimo di manutenzione. Se ti stai chiedendo quanto dura una finestra in legno, ti invito a leggere il mio articolo “Finestra in legno: è una buona scelta?”, dove puoi trovare tante informazioni utili per fare la normale pulizia e manutenzione e mantenere a lungo la bellezza dell’originale effetto legno.

Il legno, se curato nel tempo con una banalissima manutenzione annuale, può rimanere bello per oltre 25 anni.

Se i serramenti sono riparati da uno schermo oscurante o anche solo lo spiovente del tetto, può essere una buona soluzione.

Se riusci a evitare il troppo sole o la grandine che ne rovina la vernice è un materiale che ti consiglio di prendere in considerazione.Ha profili versatili e ridotti, si possono integrare bene in qualunque contesto urbano, dall’edificio moderno alla casa d’epoca o rustica.

finestra in legno.

Ecco perché devi scegliere serramenti in legno:

  • bellezza naturale del materiale;
  • molteplici configurazioni disponibili per valorizzare qualsiasi immobile;
  • massimo isolamento termico e acustico;
  • possibilità di ripristino con lavorazioni specifiche;
  • strutturalmente adatti ad aperture medio-grandi.

Non ti consiglio di scegliere il legno:

  • se sei alla ricerca di serramenti molto resistenti agli urti;
  • se la manutenzione non è una cosa di cui vuoi sentir parlare,  anche se minima e senza contare che, con il ciclo di verniciatura che utilizzo, riesco a darti 15 anni di garanzia alla massima esposizione.

Qui puoi trovare un tutorial per la corretta pulizia e manutenzione della vernice dei serramenti in legno.

Scegliere serramenti in alluminio:

L’alluminio è un materiale resistente, duraturo e leggero.

Insomma, un materiale di cui puoi fidarti, ma che deve assolutamente essere a taglio termico per limitare le dispersioni di calore ed evitare problemi di condensa. Solo così potrai ottenere il massimo risultato in termini di isolamento termico, migliorando notevolmente l’efficienza energetica della tua casa.

Quali serramenti in allumino scegliere? Vale sempre la regola che “il migliore non esiste”, ma è meglio prestare attenzione ai produttori per evitare tagli termici deboli o poco isolanti. Dall’esterno sembrano tutti uguali ma le differenze tra un profilo e un altro le differenze possono essere veramente molte. Poca tenuta strutturale e una prestazione termoacustica inferiore al necessario.

Per questo materiale consiglio sempre di non scendere a compromessi e pretendere che i serramenti siano assemblati con profilati di alta gamma.

Consiglio di utilizzare profili SCHUCO, solitamente, propongo serramenti in alluminio a taglio termico per edifici dallo stile moderno, per aperture di grandi dimensioni, per scorrevoli dal profilo minimal, per aziende, edifici pubblici o locali come bar.  

profilo in alluminio finestra SCHUCO

L’alluminio ha diverse qualità e 2 note negative:

  • ha una elevata resistenza strutturale, anche con profili minimal per aperture di grandi dimensioni, non necessita di manutenzione ed è perfetto per completare edifici che rispecchiano i canoni di una moderna architettura;
  • purtroppo, scegliere serramenti in alluminio significa affrontare una spesa maggiore e per raggiungere le più alte prestazioni è necessario scegliere elevati spessori e vetri tripli. Infatti, a parità di spessore anta/vetro è meno performante rispetto ad altri materiali. 

Scegliere i serramenti con sistema misto legno alluminio per prestazioni di alto livello

In questo sistema la massa predominante interna in legno, con tutti i suoi pregi, è rivestita da un cappotto in alluminio che fa solo da scudo contro le intemperie.

A mio avviso è una delle migliori soluzioni per beneficiare di tutti i vantaggi di questi 2 materiali e annullarne i difetti.

Ti consiglio di scegliere serramenti in legno alluminio per:

  • la raffinatezza del prodotto;
  • le innumerevoli configurazioni;
  • l’alta resistenza del rivestimento esterno;
  • il massimo isolamento termoacustico;
  • la possibilità di ripristino;
  • l’assenza assoluta di manutenzione.

L’unica nota negativa è rappresentata dal prezzo più elevato rispetto agli altri materiali, ma non dimenticare che puoi sempre sfruttare la detrazione fiscale del 50% per tutti i lavori di ristrutturazione e sostituzione dei vecchi infissi, con l’obiettivo di migliorare l’efficienza energetica della tua abitazione.

serramento in legno-alluminio

Come scegliere i migliori serramenti per la tua casa? Parti dai consigli di un consulente qualificato

Se devi sostituire i tuoi vecchi serramenti, affidati a chi può garantirti interventi mirati per migliorare l’efficienza energetica della tua casa, senza rinunciare allo stile.

Come hai potuto notare, ogni materiale presenta pro e contro.

Che cosa significa?

Semplicemente che il serramento migliore non esiste!

Per questo ti consiglio di affidarti solo a professionisti in grado di condurti per mano verso una scelta consapevole, partendo sempre dalle tue esigenze.

Una volta esaminate le tue esigenze e dopo aver fatto tutte le analisi durante il sopralluogo a casa tua – è impossibile valutare le criticità e capire come intervenire senza esaminare attentamente il tuo caso – è possibile iniziare a trovare la risposta alla domanda: “quali serramenti scegliere?”

Non esiste altro modo, fidati.

Contattami per una consulenza e ti illustrerò tutte le fasi del mio sistema unico che ti aiuterà a trovare la soluzione a tutti i tuoi problemi.

Scegliere i serramenti non deve essere un incubo, ma una piacevole esperienza.