Sostituzione Finestre: cosa succede al vecchio telaio se non viene rimosso?

Nella sostituzione delle vecchie finestre dove possibile è sempre preferibile eliminare il telaio esistente. Oggi ti faccio vedere perchè!

Sempre più spesso arrivano mail, telefonate o clienti che vogliono approfondire questo tema, la rimozione del vecchio telaio nella sostituzione delle vecchie finestre.

In un altro articolo spiegavo i vantaggi pratici tra il toglierlo e il ricoprirlo, nel caso volessi rileggerlo ti basterà cliccare qui sul titolo: “perchè è importante rimuovere il vecchio telaio prima di installare la nuova finestra”

Oggi invece voglio farti capire cosa capita al vecchio telaio quando rimane per molti anni dentro un muro a prendere umidita, mi spiego meglio;

Il vero problema è che in inverno quando accendiamo il riscaldamento, l’aria delle nostre abitazioni riscaldandosi tende ad aumentare di volume per cui si crea una differenza di pressione con l’ambiente esterno.

L’aria calda con una pressione più alta a questo punto cercherà una via d’uscita, una di queste spesso è la congiunzione tra i vecchio telaio e l’intonaco.

Nella sostituzione delle vecchie finestre questo è uno tra i punti più critici e spesso più sottovalutato.

Fessura tra serramento e muro.

Tra questi due elementi non ci potrà mai essere un’ unionione tale da non far uscire aria.

La malta è il legno per loro natura non si legheranno mai assieme anzi, spesso (e lo potete anche osservare con i vostri occhi) si crea una piccola fessura in cui si infiltra l’aria.

Basta fare un rapido calcolo:

Due porte a due ante, hanno almeno 5 metri l’una di telaio a contatto con il muro (in totale almeno 10 ml) il che vuol dire che;

Se entrambe hanno una fessura da un millimetro come nella precedente foto è come se ci fosse un foro passante da 10×10 cm in mezzo a una parete.

Ci avevi mai pensato?

Purtroppo quest’aria che passa da quella fessura contiene spesso molta umidità data da tutte le operazioni quotidiane che pratichiamo in casa:

  • Cucinare.
  • Annaffiare le piante.
  • Lavare pavimenti e indumenti.
  • Stendere in casa.
  • Fare una o più docce.
  • Ecc.. Ecc…

Proprio questa umidità passando nella fessura che generalmente si forma tra telaio vecchio e il muro, man mano che va verso l’esterno trova una superficie più fredda e così condensa.

Questa condensa viene piano piano assorbita dalle fibre del legno o dal muro creando così marcescenza o muffe.

Adesso è arrivato il momento di farti vedere un telaio che è rimasto murato per almeno 60 anni.

Telaio in legno di una porta completamente marcio nella parte a contatto con la muratura.
Il retro del telaio di una porta rimasto nel muro per almeno 60 anni, si può notare il pessimo stato di conservazione.

Andresti mai ad attaccare una nuova finestra su un telaio del genere?

Ovviamente no per almeno tre motivi:

  1. Poca stabilità strutturale per poter sostenere il peso di un nuovo serramento con doppio o addirittura vetro triplo.
  2. Mancanza di sigillatura dove è più necessario, lasciando il telaio con la sua fessura l’aria continuerà ad uscire anzi ne uscirà di più poichè le finestre saranno più ermetiche e così continuerà a marcire il telaio con appesa la nuova finestra.
  3. Non dimentichiamoci che quando non tolgo il vecchio telaio spesso e volentieri mi trovo con un telaio da ristrutturazione che per forza di cose mi elimina luce prezioza.

Adesso che sei arrivato fin qui prenditi ancora un minuto e guarda attentamente come si sbriciola il telaio di castagno di cui hai visto la foto poche righe sopra.

Dimostrazione di marcescenza di un vecchio telaio murato

Probabilmente, mentre stai leggendo questo articolo qualcuno sta montando una nuova finestra su un telaio marcio di almeno 50 anni.

Non fare anche tu lo stesso errore!

Nel caso avessi ancora dei dubbi puoi scrivermi una mail o venirmi a trovare direttamente in negozio previo appuntamento e sicuramente sarò felice di darti tutte le risposte di cui hai bisogno.

Mi raccomando; nella sostituzione delle tue vecchie finestre, se possibile, fatti sempre eliminare il vecchio telaio prima di installare i tuoi nuovi serramenti, solo in questo modo otterrai:

  • Tutta la luce possibile.
  • Miglior risultato estetico.
  • Massima tenuta termica e acustica

Nel caso ti dicessero che è un operazione complessa o delicata; sappi che salvo rare eccezioni è un operazione fattibile in giornata e senza grosse problematiche per te che vivi in casa.

Se vuoi puoi approfondire l’argomento leggendo qui di seguito. Sostituzione serramenti senza opere murarie: sai che esiste un solo modo per ottenere un lavoro senza problemi futuri!

A presto. Mauro Brianese