Come funziona lo sconto in fattura Ecobonus? I lavori non sono gratis!

Ecobonus sconto in fattura: come fare per accedere all’agevolazione senza problemi? Ecco perché non si può parlare di ristrutturazioni e riqualificazioni gratis.

Ecobonus sconto in fattura” non è sinonimo di “ristrutturazioni e riqualificazioni gratis”.

L’unica cosa che hanno in comune queste 2 espressioni è il numero delle parole.

Purtroppo, da quando l’Ecobonus 110% è stato approvato il messaggio distorto dei “lavori gratis per tutti” è iniziato circolare senza freni in ogni dove.

Aziende che propongono ristrutturazioni a costo zero e ditte pronte ad accaparrarsi lavori importanti con la promessa che è tutto gratis: ecco come è stato interpretato lo sconto in fattura Ecobonus.

Ma è davvero così?

Il Presidente dell’Associazione Magistrati Tributari della provincia di Frosinone, Costantino Ferrara, in un recente post sul Sole 24 Ore ha parlato proprio di trasformazione del credito di imposta che deriva dall’agevolazione prevista dall’Ecobonus in sconto in fattura immediato.

Un altro post che è stato interpretato male dalla maggior parte dei privati che hanno intenzione di sfruttare gli incentivi statali per ristrutturare e riqualificare energeticamente la propria casa.

I lavori non sono gratis!

E ti spiego il perché.

Che cos’è e come funziona lo sconto in fattura?

Non voglio annoiarti con definizioni tecniche e non è assolutamente mia intenzione fare una lunga lezione sul credito di imposta.

Ma ho deciso di scrivere questo articolo per fornirti la giusta interpretazione dello sconto in fattura previsto dall’Ecobonus al 110%.

A questo punto, ti starai chiedendo: “perché non si può parlare di lavori gratis?”

Semplicemente perché tutti gli interventi che consentono di accedere al 110% saranno sempre pagati.

Non sarà l’Euro la moneta utilizzata, ma il credito di imposta.

Che cos’è?

Un benefit che si acquisisce portando a termine proprio i lavori previsti dalla nuova legge per la riqualificazione degli edifici esistenti e rispettando tutti i requisiti previsti per accedere all’agevolazione.

In pratica, lo sconto in fattura ti consente di cedere il tuo credito a chi ha effettuato i lavori.

E qui si apre un’altra porta, quella che ti farà entrare nel mondo dei professionisti qualificati.

Come fare per sfruttare lo sconto in fattura in tutta sicurezza?

Puoi farlo solo affidandoti al giusto professionista.

Ecobonus sconto in fattura: come fare per trovare professionisti qualificati?

Una cosa che devi tenere a mente è che sei sempre responsabile se non paghi con l’Euro ma con il credito di imposta e lo sconto in fattura.

Quindi, nel caso in cui il credito di imposta venga contestato perché i lavori non vengono eseguiti rispettando requisiti e limiti previsti dalla legge, l’Agenzia delle Entrate richiede al committente la restituzione di quanto goduto. E sono previste anche delle sanzioni.

Tutto questo succede quando metti la tua casa nelle mani di imprese poco serie.

E lo stesso Costantino Ferrara ha evidenziato il fatto che sono davvero tante le ditte che, negli ultimi mesi, si propongono di fare lavori gratis per decine di migliaia di euro.

Ma è davvero possibile una cosa del genere?

NO!

Specialmente se non viene fatta neanche una minima analisi degli interventi da fare e realizzato un progetto preciso per superare i limiti previsti dall’attuale legge e migliorare significativamente l’efficienza energetica dell’edificio.

Come vedi, è facile capire se il professionista contattato e che prenderà parte alla ristrutturazione della tua casa è davvero affidabile.

I segnali di comportamenti poco corretti sono molto chiari ed è importante capire come funziona lo sconto in fattura Ecobonus.

E una volta compreso il meccanismo di questo strumento previsto per beneficiare dell’agevolazione, puoi difenderti da tutte le offerte poco serie e affidarti a professionisti qualificati in grado di proporti delle soluzioni concrete.

La procedura per beneficiare in sicurezza dello sconto in fattura Ecobonus

Il consiglio del presidente dell’Associazione Magistrati Tributari della Provincia di Frosinone è quello di diffidare dalle ditte che ti propongono condizioni “troppo vantaggiose”. Queste ditte, che parlano solo di lavori gratis, senza mai spendere neanche una parola sul sopralluogo tecnico e sulle preventive analisi da fare sull’edificio oggetto dell’intervento, sono da evitare.

Il Superbonus è una straordinaria opportunità sia per te, che puoi riqualificare la tua casa sfruttando un’importante agevolazione, sia per le imprese che operano nel settore dell’edilizia.

Ma prendendo come vero il messaggio distorto che sta passando, si rischia di favorire imprese poco serie a discapito di aziende che della professionalità hanno fatto la loro caratteristica differenziante.

Il problema è che l’Ecobonus al 110% potrebbe trasformarsi in un pericoloso boomerang pronto a colpirti se qualcosa non va per il verso giusto, ritrovandoti a restituire tutte le somme indebitamente utilizzate.

Ecobonus sconto in fattura: a Ivrea la Brianese Serramenti si è già schierata dalla tua parte per puntare al 110% in sicurezza

Il consiglio è quello di affidarti a professionisti qualificati del tuo territorio e che da tempo operano nel settore, per poterne valutare l’operato e per avere sempre la possibilità di un diretto confronto.

E nel Canavesano la Brianese Serramenti è pronta ad aiutarti a sfruttare la grande opportunità data dall’Ecobonus al 110%.

Scopri cosa devi fare.

E per avere un completo supporto, dalla progettazione alla gestione delle pratiche burocratiche e fiscali, contattaci qui.

Anna Muoio,

Responsabile amministrazione, contabilità e assistenza clienti